Esposizioni

VV8artecontemporanea

|

Aldo Tagliaferro_

L'IO RITRATTO

La Galleria VV8artecontemporanea di Reggio Emilia ( Cortile di Palazzo Borzacchi, Via Emilia S. Stefano, 14), inaugura sabato 2 maggio 2009 la mostra di Aldo Tagliaferro , "L'Io Ritratto", aperta fino al 8 giugno 2009 .

Vernissage

Esposizione

al

VV8artecontemporanea

Cortile di Palazzo Borzacchi Via Emilia S. Stefano, 14 - Reggio Emilia

La Galleria VV8artecontemporanea di Reggio Emilia ( Cortile di Palazzo Borzacchi, Via Emilia S. Stefano, 14), inaugura sabato 2 maggio 2009 la mostra di Aldo Tagliaferro , "L'Io Ritratto", aperta fino al 8 giugno 2009 .


In anni in cui l’indagine sul corpo aveva un impulso e uno spessore che attraversava le dinamiche dell’individuo fino a raggiungere la società e le sue questioni etiche, Aldo Tagliaferro (Legnano 1936 – Parma 2009) trovava una sua autonoma specificità affrontando il corpo come una forma linguistica capace di rilevare attraverso la propria immagine, la natura dell’io e del pensiero soggettivo.

Il mezzo stesso che per tutta la vita ha utilizzato, la fotografia, lo ha sentito come un modo per liberare le dimensioni private e collettive legate allo spazio e al tempo, che, attraverso una personale percezione del fattore documentario e di pretesa veridicità e presenza, hanno trovato una loro emblematica concretezza.

In questo senso la sua esperienza come artista va ben al di là della semplice connotazione di fotografo, perché la sua è un’indagine semiotica e socio-politica nei confronti dell’immagine e del contesto in cui è inserita in quanto forma pura, contenuto, memoria, idea, comportamento, stratificazione, soggettività, istinto, segno, tempo e razionalità.  

Il lavoro in mostra, l’Io-Ritratto, rappresenta un momento particolarmente importante di questa ricerca, in cui Tagliaferro, nell’alternanza tra positivi e negativi e tra visioni frontali e retro, esplicita la sottile eloquenza che l’incontro di realtà differenti comporta tanto nella natura dell’immagine, quanto in quella dell’individuo, insinuando l’emergere di un sistema relazionale tra piani identitari e punti di vista differenti.

Elena Forin


Aldo Tagliaferro, nato a Legnano nel 1936, è recentemente scomparso. Dopo anni di intensa attività pittorica e di confronto con altri artisti, dal 1965 la sua ricerca si concentra su un’analisi critica del contesto socio-politico-comportamentale dell’uomo. Espone il suo primo lavoro fotografico al Premio San Fedele di Milano nel 1965 generando molte discussioni, in quanto presentava un lavoro fotografico in un contesto dedicato alla pittura. Nel 1968 aderisce alla Mec-Art, poi dal 1971 prosegue la sua ricerca fotografica in maniera autonoma e accentuando l’interesse intorno alle possibilità dell’immagine e alla dimensioni socio-politiche legate al comportamento dell’uomo e alla sua relazione con l’immagine stessa. Del suo lavoro si sono occupate le voci più autorevoli della critica, tra cui Restany, Di Genova, Quintavalle, Crispolti, Palazzoli, Caramel, Vergine, Barilli, Calvesi, Vinca Masini, Guadagnini, Dorfles, Fagone, Natali e molti altri.


SCHEDA TECNICA:

Aldo Tagliaferro, "L’Io Ritratto"

In collaborazione con l’Archivio Aldo Tagliaferro e la Galleria Niccoli di Parma

Testo di presentazione a cura di Elena Forin

Inaugurazione: sabato 2 maggio ore 18

Date: 3 maggio – 8 giugno 2009

Orari: da martedì a sabato ore 10.30-13.00 e 16.30-20.00, oppure su appuntamento

Logo NEW 2018_VV8 fondo grigio.png

© 2019 by VV8artecontemporanea

VV8artecontemporanea 

Via dell’Aquila, 6/c

42121 Reggio Emilia - Italy

Tel.0522 432103

P.IVA 02351810359   info@vv8artecontemporanea.it

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon